home page
cultura
cultura
ristoranti
eventi
cucina
shopping
Arte allo
Zen Sushi Restaurant di Milano

Massimiliano Ruffino
dal 9 settembre al 6 ottobre 2017

MASSIMILIANO RUFFINO ( Catania, 1975)

Studia decorazione pittorica all’Istituto D’Arte di Catania e successivamente pittura presso l’Accademia delle Belle Arti. Svolge un percorso di apprendistato presso studi di pittura e botteghe di ceramisti siciliani. Nel 1996 pubblica la sua prima storia a fumetti Il Paese delle Case Matte, edito dal Centro Fumetto Andrea Pazienza, Cremona. Dal 1998 al 2001 gestisce un laboratorio di decorazione del vetro a Catania, contemporaneamente pubblica I due che si rincorrono, adattamento a fumetti del racconto di Franz Kafka. Nel 2002 si trasferisce a Milano e inizia a dedicarsi ad un progetto tutto suo il Dream’s Project, disegnando una raccolta di storie futuristiche in bilico tra realtà e sogno. Nel 2007 realizza 13 illustrazioni per il romanzo Amalgrab di Guergana Radeva, Mangrovie Edizioni, ed espone due tavole originali al Future Film Festival di Bologna. Nel 2011 realizza 5 illustrazioni per il romanzo Amalgrammer di Guergana Radeva, Akkuaria edizioni. Dal 2012 realizza una serie di dipinti legati al progetto Face, che espone allo Studio Iroko, a Bologna, composizioni di ritratti in stile tribale in cui i volti delle persone incontrate diventano totem onirici, sognanti e trasognati. Dal 2014 disegna e dipinge immagini fantastiche e mondi surreali che ben presto diventano un vero e proprio piccolo universo di fantasia e divertimento. Un esempio è costituito da Happy Island, progetto presentato a Milano in occasione della mostra Pop Island, presso lo Space Hair and Art, in cui personaggi rubati al regno animale, rivisitato in uno stile che oscilla tra l’illustrazione per bambini e il mondo della pop art popolano scenari surreali e avvolgenti. Ama l’ambito dell’illustrazione e del fumetto d’autore dal quale trae spunto per creare mondi fantastici e onirici popolati da personaggi grotteschi e coloratissimi.

Massimiliano Ruffino realizza mondi spettacolari dove tutto è possibile. E’ come se lui per primo si immergesse con tutta la sua incessante vena creativa, di eccellente disegnatore e di illustratore, dentro un universo costituito da paesaggi e animali, da creature fantastiche e stupefacenti. Protagonista assoluto è il colore ed un effetto di insieme di grande energia, di brulicante instabilità che sembra pervadere ogni cosa. E’ come se avessimo già la dimensione del cortometraggio animato. Un universo visionario e libero che si offre come occasione aperta a tutti noi. Il sogno pop e alternativo che nasce dal suo estro, diviene comunicazione e possibilità partecipativa e di condivisione. All’arte il merito di rendere possibile il passaggio catartico dal pensiero del singolo individuo al più ampio livello di un immaginario sociale. Notevole è, inoltre, l’attenzione che l’artista ripone su ogni piccolo particolare congiuntamente all’idea di un caos allegro e fluttuante, una specie di autogoverno totalmente indipendente dalle regole della realtà dove ciascuno può davvero essere ciò che vuole.

Happy Island